Casa della Carità

Accogliamo persone escluse. E, partendo dalle loro storie, promuoviamo attività culturali. 

La Casa della Carità promuove accoglienza e cultura, insieme. 

Con le attività sociali dell’Accoglienza, ci prendiamo cura delle persone accolte: bambini e bambine, donne e uomini, famiglie che si trovano in gravi difficoltà e hanno più problemi sulle loro spalle. Sono “gli ultimi degli ultimi”, per usare le parole del cardinale Carlo Maria Martini, che ha voluto la nostra Fondazione nel 2002.

Dalla relazione con loro, nascono le attività dell’Accademia della Carità: iniziative culturali dedicate a tutta la cittadinanza, per accrescere la coesione sociale e attività pensate con e rivolte agli ospiti di questa grande casa alla periferia di Milano.

A volere questo doppio impegno, accogliere e promuovere cultura, è stato proprio il cardinal Martini, che ha scelto don Virginio Colmegna come presidente, fin dalla nascita della Fondazione. 

  • Dignità
  • Ascolto
  • Relazione
  • Cura
  • Diritti
  • Ecologia integrale
  • Sostenibilità
  • Coesione
  • Centralità della persona
  • Cittadinanza
  • Innovazione
  • Autonomia